IL CONSULENTE FINANZIARIO PUO’ AIUTARE L’IMPRENDITORE NELLE SCELTE DI FINANZA AZIENDALE?

Le grandi realtà aziendali sono strutturate con un Direttore Finanziario che le supporta nella gestione finanziaria e nel rapporto con le banche.

E le piccole realtà aziendali come si relazionano con le banche? Come rispondono alle frequenti sollecitazioni che arrivano dai gestori corporate delle banche?

Il Consulente Finanziario nelle realtà aziendali medio-piccole può diventare un valido consulente dell’imprenditore, può sostituire il Direttore Finanziario offrendo alcuni specifici servizi che permettono un notevole risparmio di costi ed una maggiore efficienza nel rapporto banca-impresa.

Alcuni esempi?

I tassi di interesse sono ai minimi, ma se dovessero ripartire meglio una copertura IRS o CAP e come può l’imprenditore negoziare al meglio con la Banca?

Meglio indebitarsi a breve o a medio lungo termine?

E’ chiaro che per poter affiancare l’imprenditore nelle scelte di natura aziendale bisogna come minimo essere in grado di esprimere valutazioni in merito alle condizioni di solidità e di liquidità delle aziende.

Un Consulente Finanziario che dispone di basilari competenze riguardo l’analisi economico finanziaria aziendale ha un sicuro vantaggio competitivo nell’ambito di una professione in continua evoluzione.

Per approfondimenti hai a disposizione la prima piattaforma di formazione dedicata al consulente finanziario:  https://kaidan.ecomatica.it/



Lascia un commento